Eufemia

Recuperiamo e distribuiamo le eccedenze e scarti alimentari in favore delle fasce più deboli della popolazione. E tu, ci aiuti?

15,0045,00

Perché scegliere questo progetto

Sono 1.6 miliardi le tonnellate di cibo che vengono sprecato ogni anno (dati FAO). Un terzo della produzione alimentare globale.

Il progetto Food Pride è il primo progetto in rete (con oltre 30 enti locali) di cui Eufemia è capofila: sono state messe in rete esperienze, competenze, risorse e progettualità singole attive sulla città di Torino, e non solo, con l’obiettivo di ridare al cibo-scarto il valore di risorsa riutilizzabile in favore delle fasce deboli, tramite una serie di azioni che favoriscono lo sviluppo di un sistema che dal livello micro della scala di quartiere, sono replicabili ed estendibili su scala macro nel tessuto cittadino.

 

Il tuo contributo


Scegli quanti kg di cibo recuperare, il nostro Partner lo farà per te. Noi ti raccontiamo l'impatto che hai generato.

Chi andrai a supportare

Eufemia è attiva a Torino dal 2010 con numerosi progetti, anche internazionali, che hanno un taglio socio-educativo e mirano a coinvolgere soprattutto i soggetti più svantaggiati. Le attività dell’associazione si focalizzano su 5 aree principali: cibo, inclusione e sostenibilità; teatro e arte per lo sviluppo di comunità; implementazione di giochi educativi); giovani e mobilità internazionali; strumenti digitali per l’apprendimento.

La vision del progetto è il poter dare una casa a 10 anni di lavoro intorno al tema cibo, tra cui: lotta al food waste e al food divide tramite raccolta e distribuzione delle eccedenze alimentari e la loro trasformazione in pasti da distribuire alle persone in difficoltà, educazione alimentare e promozione dell’inclusione sociale e lavorativa tramite attività di cucina, esplorazione della dimensione affettiva legata al cibo e contrasto ai disturbi alimentari tramite lo strumento del teatro, eventi di sensibilizzazione su come evitare lo spreco, e tanto altro. Questa casa è la CibOfficina: uno spazio accogliente, non discriminatorio, co-gestito e partecipato, la cui mission è garantire l’accesso al cibo sano e nutriente per tutti/e attraverso pratiche alimentari sostenibili e responsabilizzanti.



Oppure scopri altri progetti