Sartoria Sociale è un social shop e laboratorio tessile e creativo in cui lavorano insieme professionisti del cucito, educatori, operatori sociali e persone in difficoltà personali, relazionali, occupazionali o esistenziali. Un’impresa sociale multidimensionale, nata nel 2012 dalla Cooperativa Sociale Al Revés, per offrire un servizio di presa in carico dei cosiddetti loosers (persone senza speranza di vita) e favorire l’inclusione socio-lavorativa e socio-relazionale di persone svantaggiate.

La nostra rivoluzione

L’obiettivo del progetto, è quello di esplorare tutte le potenzialità dell’imprenditoria sociale, tessendo relazioni di valore, trovando nuovi partner commerciali, creando opportunità di lavoro, aggregando professionalità e gruppi di interesse e incoraggiando il coinvolgimento della comunità attorno allo stile di vita equo e solidale. Avviare e mettere a sistema, insomma, un modo più inclusivo e innovativo di fare impresa, in una Sicilia ancora poco abituata a fare rete, che tuttavia ricerca modelli alternativi di lotta alla frammentazione e alla precarietà del lavoro

Empowerment

La Sartoria vuole valorizzare le provenienze di ognuno e proporsi come un luogo “altro” di aggregazione e accoglienza di storie, narrazioni ed esperienze. Tutti infatti proveniamo da una storia, tutti portiamo in eredità quello che ci è appartenuto o a cui siamo appartenuti. Un amore, un’amicizia, un lavoro, una dipendenza, un luogo: ciascuno di noi, nella propria vita, ha dovuto fare i conti con una svolta o un cambiamento, prendendo le distanze da un’esperienza del passato per darsi una nuova identità o una nuova chance.

Riciclo

Creiamo accessori di design a partire da capi usati o danneggiati. Diamo una seconda possibilità di vita ai capi danneggiati e una nuova veste a quelli integri. Diamo una nuova veste agli arredi che non vuoi buttare via, rendendoli ancora più belli. Troviamo soluzioni creative e fantasiose per rinnovare sedie, divani, cuscini e altri complementi.

Wear the Difference

Nella consapevolezza che non si veste mai soltanto una manifattura artistica e artigianale, ma si porta in giro anche la storia di chi l’ha prodotta, ognuno di noi può fare la differenza scegliendo la moda etica, indossando un messaggio da divulgare, la voce di chi ha sofferto, di chi è stato vittima di violenza o ghettizzazione. Puoi diventare portavoce di una storia a lieto fine.

Rivoluzioniamo in Italia, insieme

Scegli un progetto